Home / ALTRI SPORT  / PALLAMANO  / ADDIO SOGNI DI VETTA PER IL FERRARA UNITED. AL PALA BOSCHETTO VINCONO I TAUFERS

ADDIO SOGNI DI VETTA PER IL FERRARA UNITED. AL PALA BOSCHETTO VINCONO I TAUFERS

FERRARA UNITED

Il Taufers infrange i sogni di vetta del Ferrara United costretto ad arrendersi agli altoatesini col punteggio di 26 a 22. La formazione ospite è riuscita a tenere sempre a distanza i padroni di casa e condurre la gara dall’inizio fino al suono della sirena. Vani gli sforzi degli uomini di mister Lucio Ribaudo che non sono mai riusciti ad avere un break favorevole per pareggiare e mettere più pressione ai diretti avversari.
Che la gara fosse di difficile lettura era risaputo ma l’approccio alla partita non è sicuramente stato all’altezza delle altre gare interne di questa stagione.
La prima parte termina con il punteggio di 9 – 12 ma, a differenza della partita contro Oderzo, la ripresa non vede la stessa reazione dei padroni di casa che subiscono nuovamente l’iniziativa ospite.
A fine gara arriva il risultato, sorprendente, che raddoppia la bile che la sconfitta ha prodotto. Infatti, la capolista Vigasio pareggia contro San Vito, punteggio che avrebbe permesso, in caso di vittoria alla formazione di ferrarese, di agguantare la vetta della classifica.
Ora ai ragazzi di mister Ribaudo tocca un turno di riposo che darà la possibilità agli atleti di lavorare sodo, in vista del derby, e allo staff medico dare la possibilità di recuperare gli infortunati Barta e Gavagna.

Tabellino: Ferrara United – Taufers 22-26 (p.t. 9-12): Sgargetta C. 6, Fiorini 1, Garani 3, Hristov V. 3, Pastore, Resca 2, Sigolo, Rosato, Castaldi 5, Hristov A. 2, Marzocchi, Gavagna, Scalabrin, Maranini. Allenatore: Lucio Ribaudo.

FOTO ISABELLA GANDOLFI

C’è qualcosa che accomuna arbitri e radiocronisti. Entrambi usano i loro occhi e la loro esperienza per fare il loro lavoro: decidere e raccontare una partita. Dentro lo stadio; in campo gli uni, in tribuna gli altri. Non sul divano di casa o in uno studio TV con 24 telecamere e decine di replay. Decidono e raccontano in tempo reale, cercando di capire e rischiando di sbagliare. (Riccardo Cucchi)