Home / APPROFONDIMENTI  / Da Volpiano ad Accumoli: cittadini e tifosi del Toro vicini alle zone terremotate (foto)

Da Volpiano ad Accumoli: cittadini e tifosi del Toro vicini alle zone terremotate (foto)

Alcuni volontari del gruppo Facebook “Sei di Volpiano se” e parte del gruppo di tifosi del Torino “C’mon Teste Matte” sono partiti ieri sera alla volta di Roccasalli, frazione di Accumoli, una delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto 2016, per sostenere un progetto di tre sorelle del posto. Il gruppo di volontari non è nuovo ad iniziare di solidarietà: oltre alla vicinanza alle popolazioni del centro Italia, admin e simpatizzanti della pagina Facebook sono stati in prima linea vicini ai dipendenti dell’azienda Comital e per un progetto riguardante bambini affetti da autismo.

Oggi, ad accogliere la comitiva torinese, reduce dalla vittoria del Torino contro il Milan nella finale di Coppa Italia disputata ieri sera a San Siro, un bellissimo sole e gli amici del posto. Julia, una delle tre sorelle interessate al progetto, ci racconta tutto:”Siamo tre sorelle, diplomate in agraria. Dopo il terremoto per ridare vita alla terra, abbiamo deciso di avviare una coltivazione di spezie, più in particolare di zafferano. Abbiamo già fatto il primo raccolto e abbiamo creato un primo canale di vendita, ma nelle nostre intenzioni c’è l’aumento della superficie il che vuol dire incrementare anche la produzione. E’ un progetto in cui crediamo molto e siamo fermamente convinte di riuscire a realizzarlo. Ci tengo a ringraziare tutti quelli che ci sostengono, anche solo con un sorriso o con una pacca sulla spalla”.

E’ un progetto significativo che ha anche un valore morale: dare nuova vita a questa terra. Come si può notare dalle foto inviateci dal Presidente del Club “C’mon Teste Matte”, Biagio Barbato (che è anche uno degli admin della pagina Facebook “Sei di Volpiano se”), a distanza di diciotto mesi dal sisma,  l’orologio del tempo segna ancora quella data: 24 agosto 2016. C’è tanto da fare, da ricostruire. Ma soprattutto c’è da ridare un sorriso e la speranza a questa gente che decide di restare nella propria terra.

L’accoglienza: si mangia e si beve

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

Case distrutte dal terremoto: dal 24 agosto 2016 la situazione è ancora questa

 

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo!