Home / ALTRI SPORT  / BASKET  / LA RUGGI BASKET RITROVA IL SUCCESSO E BATTE SORRENTO 59 A 56

LA RUGGI BASKET RITROVA IL SUCCESSO E BATTE SORRENTO 59 A 56

Basket Ruggi, esordio 2017 2018

SALERNO. Settima giornata del campionato di serie B femminile e ultima gara del girone di andata che vede il Basket Ruggi Salerno ritrovare il successo battendo la Pol. Sorrento 56-59.
L’inizio di gara non è di certo quello che i coach Pignata – Ielasi auspicavano: seppur dopo appena quattro minuti di gara il punteggio è inchiodato sul 4 pari, Salerno non riesce a concretizzare nella metà campo offensiva ed in quella difensiva è troppo distratta a rimbalzo, consentendo così alle padroni di casa l’allungo: 13-8 al termine del primo periodo. Nei secondi dieci minuti di gara cambia radicalmente il volto delle viaggianti: la maggiore intensità difensiva induce facili contropiedi ed in un amen, anche grazie al buon apporto dalla panchina, si ristabilisce l’equilibrio e poi il sorpasso delle rosso-blu. Si va all’intervallo lungo sul 25-28. Alla ripresa delle ostilità, le ragazze del Ruggi, non si intimidiscono difronte alla maggiore fisicità delle locali provando a mettere in campo il proprio ritmo e gioco, al trentesimo si è sul 40-48. Gli ultimi dieci minuti di lancetta sono intensissimi. Il quarto si apre con una tripla salernitana che porta le viaggianti sul massimo vantaggio, + 11, ma la Polisportiva è caparbia e con una difesa a zona molto fisica, mette e non poco, in difficoltà le giovani salernitane che non riescono a trovare con lucidità la via del canestro. La partita ritorna in equilibrio, ma dopo delle buone giocate nel pitturato delle lunghe salernitane che riportano le rosso-blu sul +3 a 55 secondi dal termine, ecco ergere a protagonisti la coppia arbitrale che concede non solo troppa fisicità, ma risulta anche poco precisa nelle scelte. Tutto questo non scompone le ragazze del Ruggi Salerno, che con freddezza dalla lunetta, chiudono definitivamente i giochi. Termina 56-59.
Pol. Sorrento – Basket Ruggi Salerno 56-59 (13-8, 12-20, 15-20, 16-11)

Tabellini: Martines 8, Fumo 2, Panteva 1, Panniello 2, Scarpato 12, Germano, Di Pace 11, Codispoti 3, Opacic 4, Patanè 6, De Feo 6, Montiani 4. Coach Pignata – Ielasi.

C’è qualcosa che accomuna arbitri e radiocronisti. Entrambi usano i loro occhi e la loro esperienza per fare il loro lavoro: decidere e raccontare una partita. Dentro lo stadio; in campo gli uni, in tribuna gli altri. Non sul divano di casa o in uno studio TV con 24 telecamere e decine di replay. Decidono e raccontano in tempo reale, cercando di capire e rischiando di sbagliare. (Riccardo Cucchi)