Home / APPROFONDIMENTI  / Lezione di fair play di un ragazzino: il rigore è inesistente e lui lo calcia fuori

Lezione di fair play di un ragazzino: il rigore è inesistente e lui lo calcia fuori

Rigore si, rigore no. Mentre, a distanza di poco meno di una settimana, si discute ancora se il rigore concesso al Real Madrid contro la Juventus sia giusto o meno, sui campi di periferia ci pensa un ragazzino a dare una lezione di sportività esemplare. Campionato giovanissimi fascia B, provincia di Latina. In campo si affrontano l’Aprilia e il Connect Calcio. Come si può vedere dalle immagini del video pubblicato dal sito Latina24ore.it, l’arbitro decreta, a favore dei padroni di casa, un calcio di rigore alquanto dubbio, anzi inesistente. In quel momento i locali conducevano 2 a 0 grazie ad una doppietta di Nicolò Francescotti, lo stesso ragazzo che poi si presenta sul dischetto. Poteva essere il suo terzo gol ma Niccolò ha preferito calciare volutamente a lato. Un bel gesto di fair play sottolineato anche dagli applausi dei compagni di squadra, degli avversari e da parte degli spettatori presenti sugli spalti.

La lezione di un13enne: il rigore non c'era e lui sbaglia

www.latina24ore.it – La lezione di un 13enne: il rigore è inesistente e lui lo calcia fuori di proposito. E' accaduto ad Aprilia nell'incontro tra F.C. Aprilia e Connect Calcio a 5 (campionato giovanissimi). L'autore del gesto è Nicolò Francescotti, 13 anni. (Video di Alessandro Gaudino)

Pubblicato da Latina24ore.it su domenica 15 aprile 2018

 

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo!