Home / CALCIO  / L’US ANGRI BATTE LA SCAFATESE E VIENE ACCOLTA DA UN CENTINAIO DI TIFOSI AL RITORNO IN CITTA’

L’US ANGRI BATTE LA SCAFATESE E VIENE ACCOLTA DA UN CENTINAIO DI TIFOSI AL RITORNO IN CITTA’

angri 1 cat.

“Abbiamo interpretato la gara in maniera perfetta senza concedere spazi ad una grande squadra come la Scafatese – commenta il tecnico Antonino Gargiulo – avevamo preparato il match in modo da non farci imporre il gioco dei nostri avversari e come al solito abbiamo giocato a viso aperto e senza alcun timore reverenziale dettato dalla classifica, il risultato ci ha dato ragione e dobbiamo continuare a lavorare con sacrificio e impegno come questi ragazzi stanno facendo da tre mesi”.
La squadra al rientro dalla vicina trasferta di Scafati è stata accolta da un centinaio di tifosi che hanno voluto tributare il giusto merito alla squadra che ha piazzato una tris vincente contro una delle compagini più forti del girone.
“Sono testimonianze d’affetto che fanno bene all’ambiente – commenta il co-preseidente Carmine La Pepa – il tecnico e la squadra stanno raccogliendo i frutti di un laborioso lavoro e i tifosi si sono accorti dei tanti sforzi che società, tecnico e calciatori stanno facendo. Angri è una piazza esigente, però, allo stesso tempo – chiosa La Pepa – è capace di trasmetterti emozioni che altrove sono mera utopia!”.

C’è qualcosa che accomuna arbitri e radiocronisti. Entrambi usano i loro occhi e la loro esperienza per fare il loro lavoro: decidere e raccontare una partita. Dentro lo stadio; in campo gli uni, in tribuna gli altri. Non sul divano di casa o in uno studio TV con 24 telecamere e decine di replay. Decidono e raccontano in tempo reale, cercando di capire e rischiando di sbagliare. (Riccardo Cucchi)