Home / CALCIO  / PAZZESCA RIMONTA DELLA CAVESE A SARNO

PAZZESCA RIMONTA DELLA CAVESE A SARNO

L ‘ incontro di oggi pomeriggio allo “Squitieri” di Sarno tra Polisportiva Sarnese e Cavese è stato a dir poco avvincente. Sette reti, due delle quali nei minuti di recupero e 3-4 il risultato finale che permette agli Aquilotti di rimanere sulla scia del Potenza, vittorioso in 10 contro 11 ad Altamura per una rete a zero.
Grande prova di orgoglio quella degli uomini di Bitetto, che tuttavia sono colpevoli di aver regalato il primo tempo agli avversari. La Sarnese per i primi 45 minuti mette in grande difficoltà la retroguardia bleufonce’ con la velocità delle sue punte e chiude meritatamente in vantaggio la prima frazione con il risultato di tre reti ad una. Già al 7′ padroni di casa in vantaggio con Talia; la Cavese riesce a reagire e perviene al pareggio con il solito Martiniello, bravo a sorprendere l’ estremo difensore di casa mal posizionato tra i pali. L ‘ illusione del pareggio dura poco perché la Sarnese alla mezz ‘ ora è già sul 3-1 grazie ad un altro gol di Talia al 24′ ed il terzo di Elefante al 29′.
Nel secondo tempo la Cavese rientra dagli spogliatoi con un altro piglio, con la voglia di recuperare il risultato, e comincia un assedio nell’ area di rigore della Sarnese, che dalla sua cerca di difendersi con ordine e ripartire in contropiede. La speranza per i Metelliani la riaccende Girardi al quarto d’ ora, quando accorcia le distanze e sembra rendere possibile la rimonta. Tuttavia la bravura della retroguardia Sarnese e qualche imprecisione degli avanti Metelliani sembrano far svanire la possibilità della rimonta ed addirittura di raccogliere un punticino. Al 90′ il risultato è ancora sul 3-2, ma poi Gorzegno di testa sugli sviluppi dell’ ennesimo calcio d’ angolo battuto dagli Aquilotti, sigla la rete del 3-3 al 93′ e ci pensa bomber Martiniello a 20 secondi dalla fine del match fissare il risultato sul 3-4 al 97′ 40” dopo che l ‘ arbitro aveva prolungato il recupero da 6′ a 8′ a causa di una sostituzione della Sarnese e della perdita di tempo degli uomini di casa. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro del campo perché l’ arbitro fischia la fine della gara. È tripudio sotto il settore dei tifosi Aquilotti, giunti da Cava De ‘ Tirreni in più di 500.