Home / ALTRI SPORT  / CALCIO A 5  / SALERNITANA C5 SERIE A: IL PALO ALLO SCADERE HA IL SAPORE DI UNA BEFFA. SCONFITTA IMMERITATA PER LE GRANATINE

SALERNITANA C5 SERIE A: IL PALO ALLO SCADERE HA IL SAPORE DI UNA BEFFA. SCONFITTA IMMERITATA PER LE GRANATINE

SALERNITANA C5

Tante emozioni nell’attesissimo derby tra Salernitana Femminile e Woman Napoli, svoltosi quest’oggi al Pala Puglisi in una cornice di pubblico degno del palcoscenico della Serie A, che ha visto la vittoria di misura delle ospiti con il punteggio di 3-2. Una partita vissuta fino all’ultimo respiro, con il rammarico da parte della formazione granata di aver colpito un clamoroso palo a pochi secondi dal fischio finale. Un legno che sa di beffa per quanto visto in campo, con le ragazze di mister Boranga che hanno tenuto testa dal primo minuto alla capolista del girone, mostrando mai un segno di resa anche quando nei minuti finali della ripresa sono andate in inferiorità numerica, per l’espulsione di Di Deo a dir poco discutibile. Nonostante il ko, la Salernitana è uscita dal campo tra gli applausi del propri tifosi, convinti di aver visto una prestazione gagliarda e convincente sia dal punto di vista del gioco che della grinta messa in campo.

LA CRONACA
Ad inizio partita è subito chiaro il quadro tattico della Salernitana: far uscire il Napoli in pressione all’interno dell’area piccola per poi ripartire veloci cercando il pivot e gli inserimenti dei laterali. Al 4’ minuto le granata si affacciano per la prima volta in avanti, ed è proprio Bisogno a sfruttare un inserimento in avanti, ma la sua conclusione è parata dal portiere. Risponde subito il Napoli che prova ad impensierire Landi dalla distanza. La prima vera occasione arriva al 6’, con Politi che coglie al palo con un preciso sinistro. Dopo appena un minuto ancora Landi protagonista in uscita, salva su Giannoccoli lanciata a rete. All’8’ arriva il vantaggio della Salernitana: De Falco si invola sulla fascia, supera in dribbling Napoli e incrocia con il destro nell’angolo. Un gol bellissimo che che non sazia però le padroni di casa, ancora al tiro due minuti più tardi con Moscillo, che però conclude alto da buona posizione. Al 14’ è ancora il numero 21 granata ad andare vicino al 2-0: azione in ripartenza in fotocopia del gol, conclusione di mancino di Moscillo dal limite dell’area che si va a spegnere sul fondo a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Macchia. Quando la prima frazione sembra concludersi così arriva il lampo di Politi, che al volo da angolo su assist di Giannoccoli sigla l’1-1 che chiude qui il primo tempo.
Ripresa che parte subito a mille. E’ la Salernitana ad andare dopo pochi secondi vicina al gol sull’asse De Falco-Bisogno, ma è bravo il portiere azzurro in uscita. Inizio aggressivo delle ragazze granata che però nel giro di 40 secondi subiscono il doppio colpo delle ospiti. Al 3’ è ancora Politi a siglare il vantaggio, con un gollonzo dalla linea di fondo con la complicità della difesa salernitana. Il 3-1 lo sigla invece Napoli, che trova l’angolo alla sinistra di Landi con un tiro dalla distanza. La Salernitana non demorde e dopo aver incassato il colpo reagisce immediatamente. Di Deo e Diodato fanno le prove generali del gol, che arriva poi dai piedi di Daniela Lombardi, abile a trafiggere Macchia su assist da punizione di Di Deo. La partita è più che mai aperta e la Salernitana ci crede: al 14’ arriva la chance del 3-3 a Potolicchio, che però colpisce il palo esterno a portiere del Napoli battuto. La partita sembra mettersi male a cinque dal termine, quando Di Deo viene ingiustamente espulsa per un fallo di simulazione, dopo un contrasto con un difensore partenopeo. Inferiorità numerica di due minuti in cui la Salernitana difende in modo molto ordinato, e non subisce in alcun modo la pressione del Napoli, giocandosi quindi il tutto per tutto negli ultimi tre minuti. E l’occasione arriva proprio all’ultimo giro di lancette, ma il palo ferma Bisogno e spegne le speranze granata per un pareggio che sarebbe stato il risultato più giusto.

TABELLINO DEL MATCH

SALERNITANA FEMMINILE-WOMAN NAPOLI 2-3(1-1 p.t.)

SALERNITANA FEMMINILE: Landi, Lombardi, De Falco, Diodato, Moscillo
Di Lieto, Bertolini, Bisogno, Di Deo, Del Fiume, Radu, Potolicchio. All. Boranga.
WOMAN NAPOLI: Macchia, Pugliese, Napoli, Giannoccoli, Politi
D’Angelo, Cipoletta, Panarello, Mendolia, Sommese, Milone. All. Tramontana.
MARCATRICI: 8’25’’p.t. De Falco(S), 19’10’’p.t. Politi(N), 2’49’’s.t. Politi(N), 3’27’’s.t. Napoli(N), 12’25’’s.t. Lombardi(S)
AMMONITE: Potolicchio, Lombardi(S)
ESPULSE: Di Deo(S) per doppia ammonizione
ARBITRI: Giuseppe Galasso(Avellino), Simone Zanfino(Agropoli). CRONO: Francesco Cardone(Agropoli).

Ufficio Stampa Salernitana Femminile – Marco Grillo

Il pugile: “Come sto andando?”. L’allenatore: “Se l’ammazzi fai pari”. (Beppe Viola)