Home / CALCIO  / SALERNITANA, LE ULTIMISSIME DI MERCATO. RITORNO DI FIAMMA PER DUE PUPILLI DI TORRENTE

SALERNITANA, LE ULTIMISSIME DI MERCATO. RITORNO DI FIAMMA PER DUE PUPILLI DI TORRENTE

???????????????

Ultimissimi giorni di mercato particolarmente frenetici in casa Salernitana, la priorità è quella di reperire quanto prima un esterno d’attacco di grande spessore e che possa permettere alla squadra di fare il cosiddetto salto di qualità. Mister Torrente, in conferenza stampa qualche giorno fa, è stato chiaro: servono giocatori di valore nel reparto offensivo, laddove Coda, Donnarumma, Gabionetta ed Oikonomidis non possono garantire da soli quel bottino di reti necessario per puntare ad una salvezza tranquilla. Il nome più gettonato nelle ultime ore è quello di Tounkarà, attaccante proveniente dal settore giovanile della Lazio convinto in prima persona da Lotito ad accettare il progetto Salerno. Di ritorno da Crotone e in trattativa con l’Ascoli, Tounkarà sembra affascinato dalla possibilità di giocare in una piazza così prestigiosa e potrebbe ricoprire sia il ruolo di seconda punta, sia quello di esterno nel 4-3-3, una duttilità tattica importante e che farebbe la fortuna di qualsiasi allenatore. Novità sono previste già in giornata, le possibilità che l’affare vada in porto sono alquanto elevate. Torrente ha chiesto alla proprietà uno sforzo ulteriore individuando in due vecchi pallini i rinforzi necessari per questa Salernitana: si tratta del centrocampista Romizi, in uscita dal Bari, e dell’attaccante Fedato, a Livorno chiuso da Pasquato e Vantaggiato e desideroso di cambiare aria. Il ritorno di mister Panucci, tuttavia, potrebbe cambiare le strategie dei toscani e tutto si deciderà negli ultimi giorni. Non è da escludere uno scambio con Sciaudone, che resta in lista di sbarco al pari di Trevisan, Colombo, Pollace (che piace al Latina e alla Paganese), forse Tuia, Troianiello e uno tra Bovo e Pestrin. Fredde le piste Cocco e Ardemagni, Sforzini è andato al Pavia, Insigne non si muoverà da Avellino, Lotito ha interrotto i contatti con il Bologna per Acquafresca e sonda Braafheid e il giovane Murgia.