Home / APPROFONDIMENTI  / Calcio e inclusione sociale: la favola di Marco, sognando CR7

Calcio e inclusione sociale: la favola di Marco, sognando CR7

Una bella storia di sport ed inclusione sociale ci arriva da Baiano, un paese in provincia di Avellino. Il protagonista è Marco, una persona ‘speciale’ conosciuto in quella zona per la sua passione per il calcio, per la Juventus e da quest’anno per Cristiano Ronaldo. Il suo sogno, come quello di  tutte le persone che giocano a calcio, a qualsiasi livello, è buttare la palla in rete. Grazie all’Atletico Baiano, squadra che milita nella seconda categoria Campana, girone F, il sogno si può avverare ogni domenica. Marco da quest’anno è aggregato alla squadra (nella foto di copertina è in posa con la tuta di rappresentanza) e, fanno sapere dalla società, è sempre presente agli allenamenti infrasettimanali e alle partite ufficiali. Prima di ogni partita, d’accordo con le squadre avversarie, Marco, indossando la divisa dell’Atletico Baiano, si esibisce nel suo pezzo forte: palla al centro, corsa verso l’area di rigore, assist di un compagno di squadra e tiro in porta. La palla gonfia la rete e la corsa di Marco si interrompe dopo la tipica esultanza di Cristiano Ronaldo. “Un gesto simbolico per noi, ma non di certo per lui”, il commento dalla società irpina, “per Marco è una grande gioia poter realizzare un gol e noi tutti ne siamo davvero contenti”. E allora vai Marco, corri felice e spensierato per i campi da calcio, alla continua ricerca della realizzazione dei tuoi sogni, con la speranza di incontrare un giorno CR7.
Ecco il ragazzo in azione

Forza Marco, facciamo il tifo per te!

Al di là del risultato, Marco ha già vinto la sua partita. I suoi minuti in campo con l' Atletico baiano dimostrano che non esistono ostacoli: il calcio è di chi lo ama.Forza Marco, noi facciamo il tifo per te!💪❤️🥅⚽🏅#IlCuoredelCalcioCampano

Pubblicato da LND Campania su Venerdì 14 dicembre 2018

Fonte video: LND Campania

Fonte foto di copertina: pagina Facebook Atletico Baiano

 

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo!