Home / APPROFONDIMENTI  / Emanuele Belardi: “I giovani di oggi non sono più quelli di prima”

Emanuele Belardi: “I giovani di oggi non sono più quelli di prima”

Emanuele Belardi, ex portiere di Juventus e Reggina, si è così espresso sulla situazione dei settori giovanili in Italia: “I giovani di ora non sono più quelli di prima, sono molto più svegli ed è sempre più difficile improntare in loro delle idee. Alla base di tutto però ci deve essere sempre la meritocrazia, cioè pochi addetti ai lavori ma con collocazione mirata e preparazione adeguata”.

La sua idea sulla gestione degli atleti: “Innanzitutto bisogna essere bravi a non creare in loro illusioni, i ragazzi delle scuole calcio devono essere consapevoli di giocare per scelta, e di divertirsi in maniera sana. I professionisti devono essere scelti invece, su rigide basi meritocratiche”. E sui consigli da dare a un ragazzo giovane che si approccia al professionismo: “Un giovane deve capire che di momenti difficili ce ne saranno milioni, ma deve capire che deve inserirsi in una corazza e andare avanti contro tutto e tutti. In campo, nonostante la vicinanza della famiglia, andrà sempre lui e dovrà farsi trovare pronto sopratutto per migliorarsi partita dopo partita”.

mautone_giuseppe@yahoo.it

"Diventerò il rimpianto di chi mi ha fatto credere di non essere abbastanza"