Home / APPROFONDIMENTI  / La storia di Emiliano Mekolli: dall’Albania alla prima doppietta da titolare

La storia di Emiliano Mekolli: dall’Albania alla prima doppietta da titolare

Nei giorni scorsi abbiamo raccontato la prima doppietta nella sua carriera di Emiliano Mekolli, un ragazzo albanese neanche maggiorenne, che sabato scorso ha esordito dal primo minuto, con la maglia del Pro Ficulle (prima categoria umbra). Un passato difficile in Albania, la morte dei due genitori e una vita tutta da costruire. Decide di lasciare la sua terra natia alla ricerca di un futuro migliore. E così arriva a Fucille (provincia di Terni), dove è accolto dagli zii. “Sono venuto in Italia per un nuovo progetto di vita”, racconta alla nostra Redazione. Un ragazzo già maturo per la sua età:”Nella vita ci sono discese e anche salite, e noi dobbiamo essere in grado di vivere sia i momenti di gioia che quelli di sconforto”. A settembre ha compiuto appena 17 anni, il futuro è dalla sua parte. Ha una passione viscerale per il calcio. A Fucille, poco più di 2 mila anime, c’è una squadra di calcio che milita ora in Prima Categoria. Il ragazzo, anche per ingannare il tempo, segue le vicende della squadra sia durante gli allenamenti che nelle partite di campionato. Il suo sogno è di giocare in una squadra di calcio. La società Pro Fucille, per premiare la sua assidua fedeltà, decide di fargli sostenere la visita medica e di tesserarlo tra le fila della neonata squadra Juniores. Dalle tribune al campo e agli spogliatoi, un sogno che finalmente si avvera. La possibilità di potersi allenare e giocare in una squadra di calcio lo riempiono di gioia. Finalmente un sorriso dopo tante sofferenze:”Sono molto contento e molto emozionato. Ho realizzato il mio sogno. La società fucillese per me è una seconda famiglia, dal primo giorno che ho visto i ragazzi che si allenavano stavo pensando che magari forse un giorno potevo anche il calpestare quel campo cosi bellissimo e pieno di storia”, ci confida Emiliano, “mi sono appassionato talmente tanto che non sentivo più il freddo quando seguivo gli allenamenti dagli spalti”. Ora è parte integrante del gruppo:”Sono contento di far parte di di questa grande squadra e di grandi giocatori. Voglio dare tutto per questa squadra e spero di riuscire a farlo bene”. Dopo aver giocato qualche spezzone di partita, nel week end scorso la coppia di mister Mocetti-Vergari decide di schierarlo dal primo minuto contro il Norcia. Con la maglia numero 9 sulle spalle, Emiliano fa impazzire la difesa avversaria realizzando una doppietta: “Sono contento di aver realizzato la mia prima doppietta della carriera. Ringrazio la società, i due allenatori e tutti i compagni di squadra che mi sono stati sempre vicino”. Ma il ragazzo guarda già avanti, alle prossime partite da giocare: “Adesso dobbiamo guardare avanti, pensare alle partite, giocare con la grinta e la giusta cattiveria e non mollare mai!”. Ora è pronto ad affrontare il futuro con più serenità, lasciandosi alle spalle un passato difficile. Forza Emiliano!

 

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo!