Home / ALTRI SPORT  / Roberto Ricco: “Mi sono rimesso in gioco dopo sei anni”

Roberto Ricco: “Mi sono rimesso in gioco dopo sei anni”

“Ho iniziato a praticare il getto del peso giovanissimo con l’Atletica Aurora di Battipaglia e nelle varie categorie sono andato sempre a podio in tutti i campionati giovanili. Nella categoria “Promesse” sono passato a praticare questo sport a livello professionistico in serie A con il gruppo sportivo esercito. Dopo la via avventura con la Virtus Lucca ho avuto problemi fisici e mi sono ritirato per sei anni. Però, dopo essermi trasferito a Valenza, ho deciso durante il mese di novembre di riprendere la mia attività e sono seguito da un ragazzo che mi da una grande mano a superare i problemi fisici” con queste parole ai nostri microfoni il neo nuovo campione italiano master 35 per la specialità del getto del peso Roberto Ricco ci ha raccontato la sua storia. Una passione nata per caso, osservando il fratello maggiore: “Avevo poco più di 12 anni, mi trovato al centro sportivo dove si allenava mio fratello, atleta nella disciplina lancio del giavellotto. Il suo allenatore mi chiese se volevo provare a cimentarmi nel lancio del peso. E cosi, quasi per gioco, mi sono avvicinato a questa disciplina”. Sulle reazioni dei amici e familiari: “Ho ricevuto tantissimi complimenti e tante telefonate, sono anche comparso su una testata locale e per me è motivo di grandissima soddisfazione considerando che all’inizio questa disciplina per me doveva essere una sfida”. E sugli obiettivi futuri:”Le mie prossime tappe saranno gli europei di settembre a Jesolo e i campionati italiani outdoor a giugno. Inoltre convoglierò nozze con la mia compagna, sempre nel mese di settembre”. Insomma, un 2019 che si prospetta…ricco di emozioni e di importanti impegni sportivi.

mautone_giuseppe@yahoo.it

"Diventerò il rimpianto di chi mi ha fatto credere di non essere abbastanza"