Home / CALCIO  / SERIE B  / SALERNITANA 1919  / SALERNITANA, UN’OCCASIONE SPRECATA: CODA RISPONDE A PAGLIARULO, SALVEZZA A -5

SALERNITANA, UN’OCCASIONE SPRECATA: CODA RISPONDE A PAGLIARULO, SALVEZZA A -5

Doveva essere la vittoria della svolta, è arrivato un pareggio sostanzialmente inutile a cospetto di un avversario modesto e che non agevola la rincorsa salvezza. Una brutta Salernitana impatta per 1-1 a Trapani e rimanda ancora una volta il discorso con il primo successo esterno della stagione, complice un atteggiamento rinunciatario soprattutto nei primi sessanta minuti di gioco ed i cambi tardivi da parte di un allenatore timoroso e che non è affatto riuscito a dare la svolta come lecito attendersi. I granata di casa, dal canto loro, si sono limitati al compitino senza strafare: qualche ripartenza interessante, un paio di azioni personali di Coronado, il gol di Pagliarulo agevolato dalla papera di Strakosha, una sorta di assalto finale in superiorità numerica che non ha prodotto l’esito sperato. L’1-1 è tutto sommato un risultato giusto, anzi c’è un pizzico di rammarico perchè Coda- al nono centro stagionale, media importante in questo 2016- dopo 5 minuti ha fallito una clamorosa occasione a tu per tu con il portiere avversario, sempre attento nelle uscite e puntuale quando chiamato in causa. La svolta? Proprio il vantaggio del Trapani. Come accaduto con Pescara e Crotone, infatti, la Salernitana ha reagito dopo lo schiaffo subito in pieno volto e si è riversata in avanti a caccia della rete del pari. Bus e Tounkara, all’esordio in maglia granata dopo settimane di infortuni e panchine, hanno conferito vivacità ad un reparto offensivo lento e prevedibile e ben tenuto a bada dall’ottimo Pagliarulo e da Gennaro Scognamiglio, da due stagioni sogno proibito del ds Fabiani. Anche l’ingresso di Zito in luogo dell’inguardabile Oikonomidis ha fatto suonare la sveglia e, dopo un tiro di Bus facilmente parato da Nicolas, ecco il gol che ha fatto esplodere i 100 cuori granata assiepati nel settore ospiti: cross dalla sinistra di Zito, tiro sporco di Coda e pallone nell’angolino, un pizzico di fortuna per l’attaccante di Cava dei Tirreni sin lì poco brillante. Fino al 95′ c’è tempo per un timido tentativo di Citro respinto dall’ottimo Bernardini e per l’ennesimo rosso stagionale sventolato ai danni di Odjer, sin lì migliore in campo in assoluto. L’ex Catania salterà la prossima sfida interna contro la Virtus Entella.

sgsalerno1919@hotmail.it