-3433-
Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.ilbellodellosport.it/home/site/wp-content/themes/magazinevibe/framework/lib/edgt.functions.inc on line 327

Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.ilbellodellosport.it/home/site/wp-content/themes/magazinevibe/framework/lib/edgt.functions.inc on line 327
-3433-
Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.ilbellodellosport.it/home/site/wp-content/themes/magazinevibe/framework/lib/edgt.functions.inc on line 327

Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.ilbellodellosport.it/home/site/wp-content/themes/magazinevibe/framework/lib/edgt.functions.inc on line 327
Home / APPROFONDIMENTI  / SuperCoppa day: Salerno e Pressano festeggiano la vittoria (foto)

SuperCoppa day: Salerno e Pressano festeggiano la vittoria (foto)

Salerno – SuperCoppa Day, una serata ricca di emozioni quella vissuta alla PalaPalumbo di Salerno domenica 23 dicembre. Due gare, quella femminile tra Oderzo e Salerno, e quella maschile tra Fasano e Pressano, che hanno dato spunti importanti all’intero movimento.
Innanzitutto un plauso alle tifoserie di Salerno e di Fasano che hanno incitato, incessantemente, le loro compagini. I tifosi di Salerno, giocando in casa, hanno inscenato anche una laboriosa coreografia.

Rumorosi e mai domi, invece, quelli di Fasano che hanno sostenuto ed incitato i loro beniamini come una vera curva di calcio. Davvero ammirevoli.
Per quanto concerne il gioco, dobbiamo dire che le due partite ci hanno tenuti col fiato sospeso fino agli ultimi istanti del match.
Quello femminile, giocato tra la Jomi Salerno ed Oderzo, è stata una partita intensa e interessante almeno fino a quando la squadra allenata da Andreasic ha tenuto fisicamente. Ecco il suo sfogo a fine gara:

Andreasic: “Senza rinforzi, non possiamo competere contro la Jomi Salerno”

Tra gli uomini è il Pressano a vincere sulla Junior Fasano (spinti da un pubblico rumoroso e composto – ndr), con i pugliesi capaci di prendere il largo nelle prime fasi con Donoso ma, poi, si sono fatti raggiungere sul 12-12 in chiusura di frazione. La gara è stata combattuta punto a punto e, quando sembrava avviata ai tempi supplementari, i giallo-neri sono riusciti ad ottenere quel vantaggio che gli ha permesso di portare a casa il trofeo. A  56″ dal termine i trentini trovano il vantaggio e passano sul 23-22. A questo punto entra di scena  coach Branko Dumnic che riesce, con le sue alchimie tattiche, a tessere una ragnatela tale da congelare il gioco e, sul punteggio (che poi sarà finale) di  24-22, chiama anche un time out strategico che porta i suoi uomini a festeggiare la vittoria anzitempo mentre si recano verso la panchina. Onore ai vinti che hanno lasciato il palazzetto di Salerno con l’onore delle armi.

“A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato” 
(Nelson Mandela).

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com