Home / ANEDDOTI  / Totti e ultras Piacenza in campo per bambini malati

Totti e ultras Piacenza in campo per bambini malati

Scende in campo il mondo del calcio, lo fa in un periodo decisamente particolare come quello natalizio in cui il dolore di chi soffre si acuisce a dismisura. Sembra quasi scontato immaginare intere famiglie sedute attorno ad un tavolo per il tradizionale cenone, bambini emozionati per l’arrivo di Babbo Natale e negozi stracolmi di persone a caccia del regalo giusto per amici, parenti o fidanzati. C’è chi, invece, purtroppo trascorrerà le feste in un letto di ospedale combattendo contro un destino crudele e che spesso si accanisce contro i più piccoli. Il tanto bistrattato mondo ultras, però, non è certo rimasto a guardare e, per l’ennesima volta, ha indetto un’iniziativa lodevole e che merita la ribalta nazionale. Se a Venezia, Brescia e Salerno c’è stata una cospicua raccolta fondi per aiutare Nina (bambina affetta da una gravissima e rara patologia), a Piacenza gli esponenti della curva Nord hanno trascorso un’intera giornata presso il reparto di pediatria dell’ospedale locale regalando giocattoli ai degenti e un sorriso ai loro genitori che, mai come in questa fase, hanno bisogno di non sentirsi soli. Ecco il comunicato emesso dalla torcida biancorossa: “Quest’oggi una delegazione della Curva Nord si è recata al reparto di pediatria dell’ospedale di Piacenza per donare materiale ludico comprato grazie alla raccolta benefica fatta allo stadio. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito all’iniziativa e a Macron Store Piacenza che ha preso parte alla raccolta donando materiale sportivo. Con questo piccolo gesto siamo sicuri di aver regalato un sorriso ai bambini e a tutti coloro che come noi hanno a cuore questa città. Per Piacenza Per la nostra gente Curva Nord Piacenza 1919”. L’ennesima risposta a chi ancora sottovaluta l’importanza sociale dello sport e di questi gruppi che abbinano la passione per il calcio ad una serie di attività esemplari permeate di quei valori che dovrebbero essere alla base della vita di tutti i giorni e che invece si stanno tristemente perdendo. Un altro segnale positivo arriva direttamente da Francesco Totti, storico capitano della Roma e simbolo della società giallorossa che, nella giornata di ieri, è stato gradito ospite dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù intrattenendosi in ludoteca con tanti ragazzini che, commossi, gli hanno chiesto gadget, magliette e autografi strappando la promessa di una nuova visita nel giorno della Vigilia di Natale. Totti però è andato oltre, palesando la volontà di effettuare un ingente investimento per la realizzazione di una nuova struttura interamente dedicata ai bambini “perchè noi siamo fortunati ed è obbligatorio regalare una speranza a chi non sta bene e alle loro famiglie che combattono ogni giorno la partita più importante. Voglio aiutare tutti i bambini del mondo, mi ha fatto estremamente piacere conoscere queste persone e quei medici che svolgono un lavoro prezioso, delicato e ricco di responsabilità”. Grazie a gesti del genere il Natale può assumere nuovamente il significato di un tempo. Il mondo del calcio lancia ancora un messaggio da brividi.