Home / CALCIO  / PRIMA CATEGORIA: CLAMOROSO AD ANGRI! IL PRESIDENTE TORTORA RASSEGNA LE DIMISSIONI

PRIMA CATEGORIA: CLAMOROSO AD ANGRI! IL PRESIDENTE TORTORA RASSEGNA LE DIMISSIONI

“Ho rassegnato le mie dimissioni e lo faccio per il bene dell’Angri. Spero che questa mia scelta dia serenità a tutto l’ambiente. Prima di essere presidente sono un tifoso e per questa ragione faccio un passo indietro perché voglio fortemente che l’Angri vinca il campionato”. Così Gerardo Tortora, assente per motivi personali nell’ultimo mese, ha dichiarato a caldo. “La decisione è stata appena presa, sono deciso, ma con grande rammarico lo annuncio”. Ci sono delle possibilità di ripensamento? “Ribadisco, io sono un tifoso, prima di tutto, se ci saranno le condizioni per tornare alla guida della squadra sarò il primo a farlo, anzi devo dire che tanti mi stanno chiamando per farmi fare dietro front”.
Ma cosa pensa, a questo punto come tifoso, di questa prima parte della stagione?
“Penso che potevamo fare di più, sia da un punto di vista societario sia da un punto di vista sportivo. Non possiamo chiudere il girone con 2 punti in meno dalla capolista, quando siamo arrivati ad averne anche 8 di vantaggio ad inizio campionato. Il calo, probabilmente è stato causato, anche, dagli infortuni, vuoi da un calo fisico ma, forse non tutti hanno svolto a pieno il proprio ruolo nell’organigramma”.
A cosa o a chi si riferisce: “A tutti e a nessuno, ma i fatti parlano da soli. Sicuramente, io ho cercato di svolgere bene il mio ruolo che è quello di far fronte agli impegni economici presi e di gestire al meglio tutta la struttura sottostante. Ci tengo però a precisare che a livello tecnico non ho mai influenzato la scelta dell’allenatore. Con una squadra così forte, avevamo messo anche in preventivo qualche mugugno nello spogliatoio, ma vi assicuro che questi sono stati prontamente risolti”.
Per il futuro cosa si aspetta? “Penso che abbiamo costruito una squadra che non ha paragoni nel girone, senza voler offendere gli altri, noi siamo la squadra meglio strutturata per cui mi aspetto una cavalcata fino a fine stagione con la vittoria finale del campionato. Il campionato lo possiamo perdere solo noi!”.

“A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato” 
(Nelson Mandela).