Home / APPROFONDIMENTI  / IMPIANTISTICA SPORTIVA : LE MODALITÀ DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA

IMPIANTISTICA SPORTIVA : LE MODALITÀ DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA

Presso l’Istituto per il Credito Sportivo è disponibile il fondo di garanzia per l’impiantistica sportiva, previsto dalla Finanziaria 2003 (legge n. 289/2002).

L’istituzione del Fondo di Garanzia costituisce una straordinaria opportunità a favore di quei soggetti che sono interessati ad investire nell’impiantistica sportiva e che non dispongono di garanzie idonee a coprire l’investimento. Da sempre tale aspetto ha rappresentato, infatti, l’ostacolo principale che ha impedito l’accesso al credito da parte di società ed associazioni sportive.

Finalità del fondo. Il Fondo ha lo scopo di fornire garanzie integrative per mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, miglioramento ed acquisto di strutture ed attrezzature sportive, comprese le relative aree.

Soggetti beneficiari. Possono beneficiare del Fondo gli investimenti promossi da società ed associazioni sportive, enti morali, enti pubblici diversi dagli enti territoriali e altri soggetti che comunque perseguano anche indirettamente finalità sportive, sulla base di progetti finanziariamente sostenibili ma non adeguatamente assistiti sotto il profilo delle garanzie.

Misure previste. La massima misura ammissibile della garanzia è del 60% dell’ammontare del finanziamento concesso; in caso di finanziamenti relativi ad impianti in partenariato pubblico-privato, tale percentuale può essere elevata fino all’80%.

Per ciascun soggetto beneficiario l’importo massimo garantito non può essere complessivamente superiore a 1,5 milioni di euro. I finanziamenti ammessi debbono avere la durata minima di 18 mesi e massima di 15 anni.

Requisiti di ammissione. Per l’ammissione alla garanzia del Fondo sono valutati:

1) la documentazione relativa al finanziamento da garantire per accertarne lo scopo sportivo (progetto, documentazione urbanistica, parere tecnico del CONI sul progetto, ecc.);

2) i requisiti di natura economico-finanziaria sulla base di dati e informazioni su situazioni pregresse (bilanci) e previsionali (business plan);

3) le altre garanzie offerte dal Soggetto beneficiario al fine di ottenere il finanziamento richiesto.

Costo della garanzia. Al momento dell’inoltro della richiesta di ammissione dell’operazione al Fondo è previsto un contributo di € 150 per la copertura delle spese di istruttoria e di gestione della pratica, mentre dopo l’ammissione al fondo si prevede un premio di garanzia annuo pari allo 0,25% dell’importo garantito.

Modalità di presentazione. La richiesta di ammissione deve essere presentata al Fondo di Garanzia per il tramite del Credito Sportivo o di altra banca finanziatrice, sia prima che dopo la concessione del mutuo.

Per accedere al Fondo o per avere ulteriori informazioni è attiva la mail: infofondodigaranzia@creditosportivo.it oppure è possibile telefonare al numero Verde dedicato 800.108.911.

Il miglior modo per predire il futuro è crearlo!