Home / CALCIO  / SALERNITANA: PROFONDO ROSSO. BRUTTA SCONFITTA A TERNI

SALERNITANA: PROFONDO ROSSO. BRUTTA SCONFITTA A TERNI

Una sconfitta, a Terni, che non ti aspetti, una Salernitana che continua ad essere discontinua e la posizione in classifica si fa difficile, per cui, se non si cambia, decisamente, rotta sarà impossibile raggiungere l’obiettivo prefissato.
I granata partono bene, con Donnarumma che nei primi 46 secondi prova a sorprendere la Ternana, ma non si può pensare di giocare una gara intera, cercando di lanciare lungo verso le punte Coda e Donnarumma. La squadra non ha centrocampo, praticamente, nel primo tempo, soprattutto, è in balia degli avversari che sembrano increduli nel vedere tanti spazi liberi da coprire con movimenti veloci. La difesa manca di coperture adeguate e, quando è in possesso palla non sa cosa farne ed è costretta a lanciare lungo. Se la palla non è controllata dagli uomini della Salernitana, la stessa ritorna dalle parti di Terracciano pericolosamente. Infatti, a Ceravolo e compagni bastano 9′ per passare. E’ proprio l’attaccante rossoverde ha mandare nelle fratte il diretto marcatore e a servire Furlan, giunto a sostegno, che è bravo ad insaccare. I granata, nove minuti più tardi, hanno la palla buona per pareggiare, Bovo è fin troppo altruista e serve Ikonomidis che si fa parare la conclusione. Ma, nel primo tempo, la Salernitana è tutta qui, tanti errori e tante difficoltà di proporre gioco. Al 30′ ancora un errore, e la Ternana raddoppia. E’ Ceravolo ad approfittarne. Poi, arriva anche il terzo gol grazie ad un cross di Furlan dove Maccarello deve spingere, di testa, la palla in rete.
La frittata è servita, ma il pepe lo serve Gabionetta. Il brasiliano, appena entrato, prende palla e cerca di saltare gli uomini che si presentano davanti a lui. Viene anticipato e perde palla. Da qui parte la sua rincorsa al pallone, ci arriva vicino e ed entra in scivolata. Fallo e rosso diretto. La frustrazione di Gabionetta non ha confini, due espulsioni nelle ultime due gare giocate, la dice lunga sul suo stato psico fisico. Il resto della gara è pura accademia. Da registrare l’infortunio a Colombo, un tiro di Pestrin dalla distanza e il quarto gol della formazione allenata da Breda che, con Falletti, dal limite lascia partite un bolide che s’insacca nell’angolo alla destra di Terracciano.
Oltre la Ternana, dallo stadio di Terni, escono vincitori i tifosi granata che hanno cantato fino al 90′ nonostante il risultato, praticamente, già acquisito, nel primo tempo, dalla formazione di casa.

TERNANA 4
SALERNITANA 0

TERNANA: Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Vitale; Coppola, Busellato (28′ st Signorelli); Janse (22′ st Belloni), Falletti, Furlan; Ceravolo (34′ st Gondo). A disp: Sala, Valjent, Palumbo, Zampa, Grossi, Avenatti. All. Breda.
SALERNITANA: Terracciano; Ceccarelli, Pestrin, Bernardini; Colombo, Oikonomidis, Moro, Bovo (1′ st Gabionetta), Franco; Donnarumma (9′ st Gatto), Coda (34′ st Bus). A disp: Strakosha, Pollace, Trevisan, Bagadur. All. Menichini.

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Marcatori: 9′ Furlan, 30′ Ceravolo, 39′ Meccariello, 45′ st Falletti

NOTE: Ammoniti: Coppola, Meccariello, Gonzalez, Zanon, Ceccarelli, Donnarumma; Espulso: Gabionetta per intervento falloso; Angoli: 5-8; Recupero: 0′ pt – 4′ st.

“A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato” 
(Nelson Mandela).

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com