Home / ANEDDOTI  / Cuore Longobarda: da Rai2 alla maglia per Belmonte

Cuore Longobarda: da Rai2 alla maglia per Belmonte

Non solo Salernitana. Nella nostra città, da diversi anni, gioca una squadra di calcio diventata un punto di riferimento sia per gli ottimi risultati sportivi conseguiti nel tempo, sia per le innumerevoli iniziative di beneficenza sfociate in un importante riconoscimento nazionale. La Longobarda, guidata con sagacia e bravura dal presidente Giovanni De Nicola, è per tutti un esempio da seguire. Gruppo affiatato, grande organizzazione dirigenziale, tanti calciatori del territorio seguiti costantemente nel delicato percorso di crescita, atteggiamento sempre cordiale e rispettoso nei confronti di avversari, arbitri e giornalisti, gemellaggi costanti con qualsivoglia associazione impegnata nel sociale. Del resto non può non suscitare simpatia e ammirazione una squadra che ispira il suo nome al famoso film degli anni Ottanta interpretato magistralmente da Lino Banfi che, qualche tempo fa, ha incontrato patron e più stretti collaboratori scattando una foto diventata virale sul web e che il presidente custodisce gelosamente. Più che meritata, dunque, la vetrina che riserverà loro Rai2 sabato prossimo. I dettagli li ha spiegati Giovanni De Nicola: “Un traguardo impensabile che ci riempie il cuore di orgoglio, la nostra squadra sabato 8 dicembre a partire dalle ore 13.30 sarà protagonista della puntata del programma di Raidue “B come Sabato”. Saranno previsti alcuni servizi su di noi, una cartolina della città, e soprattutto vari collegamenti in diretta durante la nostra partita casalinga contro l’ASD Atletico Pagani che verrà, per l’occasione, anticipata al sabato alle ore 15.00. Sarà una giornata di festa per tutti: per il comune di Pellezzano che ci ospita da alcuni anni, per i calciatori, per le varie associazioni con cui collaboriamo ed in generale per tutti coloro che in questi dodici anni di attività ci hanno sostenuto. Ci vediamo l’8 dicembre dal vivo oppure in TV”. Dal factotum Antonio Di Maio al preziosissimo Christian Verderame passando per Vito Nigro e Nello Falcone, presidente del club Spartani Salernitani: in tantissimi, nel tempo, si sono affezionati ad una delle più belle realtà calcistiche cittadine collaborando ad iniziative che meritano un pubblico elogio: i doni distribuiti ai bambini della cooperativa “Fili d’Erba” durante la vacanze natalizie, le manifestazioni contro il razzismo, il memorial “Per non dimenticare” dedicato ai 4 angeli granata morti nel treno di ritorno da Piacenza, l’amicizia con MENTORING USA-ITALIA e la raccolta fondi per la mensa dei poveri.

“Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo da anni, è una famiglia bellissima che abbina l’attività sportiva alla solidarietà. Nel 2016 ci fu una grande festa a Salerno e non potete immaginare quanto fu emozionante riscontrare l’affetto, la gratitudine e l’amore delle persone intervenute. Una sala piena che idealmente ci abbracciava e sosteneva: non c’è vittoria più bella” ha detto Christian Verderame, in passato anche allenatore della Longobarda. In attesa di esordire sul grande schermo, dirigenti e società hanno inteso regalare una maglia celebrativa a Nino Belmonte, stimato allenatore salernitano e personaggio assai apprezzato intento a combattere una delicata battaglia personale che, siamo certi, vincerà alla grande anche grazie all’amore della città di Salerno e di una squadra che lo ha eletto “simbolo da seguire per coraggio, determinazione e carattere. Vincerai la tua partita, ti vogliamo bene!”. E provateci a dire che è solo un pallone che rotola in una rete…

Gaetano Ferraiuolo